La Biodegradazione

La biodegradazione viene definita come: la trasformazione demolitiva operata da microrganismi su sostanze organiche, con formazione di composti stabili, quali l’anidride carbonica e l’acqua, non ulteriormente suscettibili di fermentazione e non inquinanti.

A livello chimico il processo di biodegradazione può essere definito come la completa ossidazione della catena polimerica ad opera di microrganismi.

E’ importante ricordare che la biodegradazione dei polimeri avviene naturalmente, in quanto il processo di polimerizzazione è reversibile, ma in tempi molto lunghi, infatti nell’esperimento effettuato da Albertsson e Karlsson è stato riscontrato che il polietilene puro ha emesso 0,2% in peso di CO2 in 10 anni; lo scopo delle varie tecnologie presenti sul mercato è quello di accelerare questo processo in modo che la biodegradazione avvenga in tempi utili. La resistenza del polietilene alla biodegradazione è dovuta all’alto peso molecolare, alla struttura tridimensionale, alla natura idrofobica, che interferiscono con l’attacco dei microrganismi.

Il Poly-Bi

  • Biodegradabilità aerobica
  • Biodegradabilità anaerobica
  • Compatibile con PP, PE, PS
  • Contatto alimentare
  • Assenza di metalli pesanti
  • Scopri il Poly-Bi

Siete interessati ad introdurre la nostra tecnologia nel vostro ciclo produttivo?

Poly-Bi è una soluzione per la biodegradazione della plastica.

Contattateci!